IL CAMMINO DI SANT'ANTONIO - Il Lungo cammino - partenza da Camposampiero

Possibile partenza da Camposampiero (Pd)

          Si può, in alternativa, partire da Camposampiero (Pd), ripercorrendo gli ultimi passi terreni di frate Antonio (è appunto l’Ultimo Cammino). A Camposampiero si sosta e si prega presso i Santuari Antoniani: quello della Visione che conserva la celletta in cui frate Antonio ebbe il privilegio di vedere e stringere il Bambino Gesù tra le sue braccia e quello del Noce nel luogo ove sorgeva la poderosa pianta (un noce, appunto) sulla quale il Santo si fece costruire una cella pensile per essere più vicino al cielo ma sempre disponibile a chi accorreva ad ascoltarlo. Partiti da Camposampiero, in un’unica tappa si raggiunge l’Arcella, uno dei più antichi quartieri a nord della città di Padova, luogo ove si commemora il “transito” del Santo ovvero l’incontro definitivo con il Signore attraverso “sorella morte” avvenuto a soli 36 anni, al termine di quell’ultimo cammino, il 13 giugno 1231. Le sue ultime parole furono: “Vedo il mio Signore!”. Dall’Arcella si arriva facilmente alla basilica di Sant’Antonio che sorge sull’antica chiesetta dei francescani a Padova, dedicata a Santa Maria “Mater Domini” ove il Santo desiderava poter morire. Presso la sua tomba si rinnova il gesto d’ogni pellegrino e credente che trova in S. Antonio un caro fratello che intercede presso il Padre.



Santuario del Noce




Santuario della Visione




Santuario dell'Arcella

 Vai inizio pagina