IL CAMMINO DI SANT'ANTONIO - Lungo cammino -TAPPA 21

TAPPA 21: CAMALDOLI - BADIA PRATAGLIA 

Il territorio che attraverseremo in questa tappa è frutto del rapporto con le abbazie locali e del legame con le foreste che i monaci seppero costruire con la foresta che ancora oggi regna sovrana. A Badia sorsero nell’alto medioevo le abbazie del Trivio e di Prataglia che col tempo però furono chiuse preferendo mantenere le strutture di Camaldoli.

Qui il legame fra religione e natura, spiritualità e foresta, è molto solido ed evidente: i monaci contribuirono a conservare e mantenere le foreste sapendone trarre quello di cui avevano bisogno senza metterle in pericolo ma anzi tramandandocele in ottima salute. Il legname e le foreste sono sempre state il perno della vita delle popolazioni che qui abitano. Ancora oggi le foreste sono fra i motivi principali che animano il turismo della zona.

L’Abbazia di Prataglia eretta sul finire dai monaci benedettini sul finire del secolo X e fu attiva fino al 1391. Oggi possiamo vederne solo la chiesa.

Il località la Casina c’è una cappella chiamata La Grotta, creata da Don Lorenzo Mondanelli e dedicata alla Madonna di Lourdes.



Visualizza la descrizione dettagliata del percorso    Profilo altimetrico

Dislivello tappa: +1300 m in salita e -1050 m in discesa

Torna a Tappe

Vai alla 
tappa successiva


Visualizza la mappa a schermo intero


Legenda marcatori:

  • celeste indica luoghi sacri o religiosi toccati dal Cammino di Sant'Antonio o particolarmente significativi nelle vicinanze
  • rosa indica luoghi di interesse storico, artistico, culturale
  • giallo indica luoghi di accoglienza per il pernottamento e locali per le cene convenzionati con il Cammino di Sant'Antonio
  • rosso punti tappa o indicazioni di percorso
  • verde indica ristoranti/bar e punti in cui è possibile trovare cibo

 Vai inizio pagina