IL CAMMINO DI SANT'ANTONIO - Il Lungo cammino - Modalità di svolgimento


DESCRIZIONE

Il Cammino di Sant’Antonio è rivolto a coloro che intendono compiere un autentico pellegrinaggio cristiano da svolgersi a piedi o in bicicletta (mountain bike)

L’itinerario prevede il passaggio attraverso grandi e note città, alcune delle quali tra le più belle d’Italia (Venezia, Padova, Rovigo, Ferrara, Bologna).

I collegamenti sono stati effettuati scegliendo i percorsi più naturalistici possibili. Si attraversano i Parchi Regionali dei Colli Euganei, dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell’Abbadessa, della Vena del Gesso Romagnola e il Parco Nazionale delle Foreste Sacre Casentinesi .

Là dove l’urbanizzazione ha avuto il sopravvento si sono cercate stradine secondarie, di campagna, argini dei canali, ecc. per garantire la massima sicurezza ed il contatto con la natura ai viandanti.

Il cammino è attivo da maggio a settembre di ogni anno. In autunno e in inverno i sentieri sulle colline risultano impraticabili, soprattutto nei parchi bolognesi e romagnoli, dove il terreno è argilloso.

Segui il link per vedere le varie tappe.


RESPONSABILITÁ

I Frati Minori Conventuali e l'Associazione Il Cammino di Sant'Antonio declinano ogni responsabilità per danni o incidenti a persone e/o cose che dovessero accadere prima, durante o dopo il pellegrinaggio. A ciascun pellegrino il compito e il dovere di valutare la propria idoneità fisica all'attività motoria.


In caso di dubbi sulle norme del codice della strada che regolano la circolazione di pedoni e ciclisti vai alla pagina relativa: codice della strada.


NUMERI UTILI

Questi i numeri di pubblica utilità da registrare nella rubrica del cellulare. Numeri di emergenza gratuiti:
112 CARABINIERI
113 PUBBLICA EMERGENZA (POLIZIA)
115 VIGILI DEL FUOCO
118 EMERGENZA SANITARIA (PRIMO SOCCORSO)




 Vai inizio pagina